Mercure lampada a sospensione in vetro

Designer:
Patrick Jouin

Sospensione in cristallo pulegoso a specchio. Montatura cromata.

Dim.cm.: diametro 32 x H.15. Altezza totale del cavo di sospensione 180 cm.

Leggi descrizione completa > Tempi di produzione 4 settimane
€ 690,00
15 giorni per usufruire della garanzia soddisfatti o rimborsati
Serve aiuto? Chiamaci!
+39 347 7960415

Il designer francese Patrick Jouin ha realizzato la nuova ed originalissima lampada a sospensione Mercure.

Interamente realizzata artigianalmente in Italia secondo la tradizione secolare della lavorazione del vetro di Murano, il suo diffusore ha un aspetto morbido ed irregolare che ricorda una goccia di mercurio.
E’ modellata in vetro soffiato e la sua superficie, in cristallo “pulegoso” a specchio, riflette la luce in modo divertente e surreale.
Il cristallo pulegoso si ottiene con una tecnica di lavorazione del vetro nel quale si immettono delle bolle irregolari di aria capaci di rendere degli effetti cromatici magnifici.

La struttura è in metallo cromato.

La sospensione è disponibile nelle dimensioni di cm. 32 di diametro x 15 di altezza. La lunghezza totale del cavo di sospensione è di 180 cm.

Di Mercure esiste anche una versione applique o plafoniera.

Lampada moderna ed elegante, si adatterà a tutti gli ambienti.

Codice

Mercure

Larghezza (cm)

32

Altezza (cm)

15

Cubaggio (m³)

0,039

Peso (kg)

2,2

Recensioni


Scrivi la prima recensione per “Mercure lampada a sospensione in vetro”

Patrick Jouin

Patrick Jouin è designer. La sua creatività si esprime tanto nel design industriale quanto nelle arti decorative. Partner delle migliori firme per progetti d’eccezione (Cassina, Kartell, Alessi, Puiforcat, JC Decaux, Fermob, … ), occupa un posto a sé nel panorama del design internazionale nel quale pochi sanno evolvere come lui, con naturalezza ed energia. Il percorso di Patrick Jouin e della sua agenzia di design Patrick Jouin ID, è stato consacrato da una esposizione monografica al Centro Pompidou nel 2009 e premiato con il Compasso d’Oro assegnato per il suo “PastaPot” nel 2011. Molte delle sue creazioni fanno parte di collezioni permanenti dei musei di tutto il mondo. In particolare la collezione “Solid” al MOMA nel 2004 fu la prima serie di mobili in grandezza reale realizzata grazie alle tecnologie di stampa in 3D. Patrick Jouin partecipa anche a progetti di architettura d’interni con Sanjit Manku, socio della agenzia “Jouin Manku” fondata nel 2006.